BALCANI
Mostra l'articolo per intero...
 
Balcani: il Kosovo rimane contrario a progetto "mini Schengen" (2)
 
 
Pristina, 11 nov 11:06 - (Agenzia Nova) - La creazione di una mini area Schengen nei Balcani "porterà un livello di vita migliore per i cittadini della regione", ha dichiarato ieri il primo ministro macedone Zoran Zaev, nella conferenza stampa congiunta ad Ocrida (Ohrid) dopo l'incontro con l'omologo albanese Edi Rama, il presidente serbo Aleksandar Vucic, il presidente del Consiglio dei ministri bosniaco Denis Zvizdic e il ministro dell'Economia montenegrino Dragica Sekulic ."Il nostro piano d'azione prevede confini aperti 24 ore su 24 e 7 giorni su 7 che permetteranno gli spostamenti dei nostri cittadini tramite il solo uso delle carte d'identità", ha affermato Zaev parlando anche di "movimenti agevolati per i camion ai valichi di frontiera". "Vedremo tutti i documenti sui generi alimentari e veterinari accettati automaticamente con una maggiore mobilità dei beni e dei servizi", ha aggiunto Zaev secondo cui questo progetto porterà ad uno stile di vita migliore per tutti i cittadini della regione e "aprirà un nuovo capitolo". "Spero che i paesi dei Balcani occidentali apprezzeranno questa iniziativa", ha dichiarato. (segue) (Kop)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..