IMMIGRAZIONE
Mostra l'articolo per intero...
 
Immigrazione: migranti fermi a Misurata, portavoce Oim chiede alternativa alla detenzione in Libia (2)
 
 
Roma, 19 nov 2018 16:31 - (Agenzia Nova) - “Chiediamo che i migranti vengano inviati in centri aperti (e non centri chiusi come adesso), dove donne e bambini possano essere divisi da uomini e dove le vulnerabilità possano essere valutate in modo efficace”, aggiunge ancora il portavoce dell’Organizzazione mondiale per le migrazioni. Tra le soluzioni alternative suggerite dall’Oim vi è l'apertura di canali regolari e legali sin dai paesi di origine, per evitare che le persone cadano in mani di trafficanti. “Quindi da una parte ritorni e dall'altra anche canali regolari. Anche dalla Libia, quando possibile. I ritorni volontari li facciamo, ma non basta quello: occorre trovare soluzioni evitando le traversate e in generale evitando che i migranti diventino vittime di abusi e violenze in Libia come ancora molto spesso accade”, ha aggiunto Di Giacomo. E’ difficile dire se il caso dei migranti a bordo di Misurata potrebbe possa costituire un precedente, come teme invece la Guardia costiera libica. “Sicuramente se è successo è perché i migranti non vogliono andare in detenzione. Potrebbe riaccadere, ma dipende da come si concluderà e sarà risolta questa crisi”, ha detto ancora il portavoce dell’Oim. (segue) (Asc)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..