MYANMAR
Mostra l'articolo per intero...
 
Myanmar: Amnesty denuncia continue atrocità ai danni delle minoranze etniche
 
 
Naypyidaw, 24 ott 06:55 - (Agenzia Nova) - L’Esercito birmano continua a perpetrare atrocità contro le minoranze etniche nel nord del paese, secondo un nuovo rapporto pubblicato dall’organizzazione per i diritti umani Amnesty International. Il documento fornisce una serie di resoconti di arresti arbitrari, torture e altre atrocità commesse ai danni di civili delle etnie Kachin, Lisu, Shan e Ta’ang. Il rapporto denuncia però anche le tattiche adottate dai gruppi armati etnici per condurre una guerra asimmetrica contro l’Esercito e tra loro, per espandere le rispettive aree di controllo sul territorio dello Stato birmano di Shan, ricco di risorse minerarie e parte del “Triangolo d’oro” dove di concentra la produzione mondiale di oppio ed eroina. Nicholas Bequelin, direttore di Amnesty per l’Asia orientale e sud-orientale, ha accusato l’Esercito birmano di “ commettere crimini di guerra contro i civili nello Stato settentrionale di Shan in un clima di assoluta impunità”. (segue) (Inn)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..