ONU
 
Onu: Israele condanna elezione Libia e Venezuela a Consiglio diritti umani
 
 
Gerusalemme , 17 ott 20:30 - (Agenzia Nova) - L’ambasciatore di Israele presso le Nazioni Unite, Danny Danon, ha condannato oggi l’elezione del Venezuela e della Libia come paesi membri del Consiglio per i diritti umani dell’Onu. “Il Consiglio per i diritti umani continua ad abbandonare i diritti umani e adesso protegge i dittatori e i crimini di guerra – ha detto -. In Venezuela, un dittatore fa morire di fame la popolazione, mentre in Libia ci sono campi dove vengono torturati i migranti africani”. Oggi sono stati eletti 14 nuovi paesi membri che dal prossimo primo gennaio siederanno in Consiglio dei diritti umani, composto da 47 dei 193 Stati membri dell’Onu. I nuovi paesi eletti resteranno in carica per tre anni. A partire dal primo gennaio, il Consiglio per i diritti umani sarà così suddiviso: area Africa (Angola, Burkina Faso, Camerun, Repubblica Democratica del Congo, Eritrea, Libia, Mauritania, Namibia, Nigeria, Senegal, Somalia, Sudan, Togo); area Asia-Pacifico (Afghanistan, Bahrein, Bangladesh, Figi, India, Indonesia, Giappone, Isole Marshall, Repubblica di Corea Nepal, Pakistan, Filippine, Qatar); area Europa orientale (Armenia, Bulgaria, Repubblica Ceca, Polonia, Slovacchia, Ucraina); area America Latina e Caraibi (Argentina, Bahamas, Brasile, Cile, Messico, Perù, Uruguay, Venezuela); area Europa occidentale e altri Stati (Australia, Austria, Danimarca, Germania, Italia, Paesi Bassi, Spagna). Concluderanno il mandato il 31 dicembre i seguenti 13 Stati: Egitto, Ruanda, Sudafrica, Tunisia, Cina, Iraq, Giappone, Arabia Saudita, Croazia, Ungheria, Islanda, il Regno Unito e Cuba. Il Brasile è stato riconfermato. (Res)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..