GERMANIA-UE
 
Germania-Ue: ministero Esteri tedesco, modifica posizione Consiglio Ue su controlli esportazioni militari “passo importante”
 
 
Berlino, 16 set 18:05 - (Agenzia Nova) - Il ministero degli Esteri tedesco “accoglie con favore l'adozione da parte del Consiglio dell'Ue della modifica alla posizione comune che definisce la normativa per l'esportazione delle tecnologi e degli equipaggiamenti militari” da parte degli Stati membri dell'Ue. È quanto comunica oggi il medesimo dicastero, ricordando che la misura è vincolante i paesi dell'Unione europea. La modifica è “un passo importante verso la creazione di maggiore coerenza tra gli Stati membri nel settore del controllo sulle esportazioni di armamenti”. Per la prima volta in dieci anni, evidenzia il ministero degli Esteri tedesco, “è stato raggiunto un accordo sugli sviluppi comuni della posizione comune, sforzo che ha compreso anche tenere conto dei nuovi obblighi giuridici come quelli previsti dal trattato sul commercio delle armi e dal regolamento che istituisce un regime comunitario di controllo delle esportazioni, del trasferimento, dell’intermediazione e del transito di prodotti a duplice uso”, adottati dall'Ue rispettivamente nel 2014 e nel 2009. Inoltre, la nuova posizione comune del Consiglio dell'Ue “fa proprie le richieste di maggiore trasparenza avanzate dal Parlamento europeo e dalla società civile” in materia di vendite di armi all'estero. Per esempio, “in futuro, il rapporto annuale dell'Ue sulle esportazioni di armamenti da parte degli Stati membri verrà reso disponibile prima e in un formato più accessibile agli utenti sul sito web del Servizio europeo per l'azione esterna” (Seae). Il governo tedesco “continuerà a sostenere norme europee restrittive in materia di esportazioni di armi da parte degli Stati membri dell'Ue, così come una maggiore coerenza e trasparenza nel loro controllo”. (Geb)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..