IMPRESE
Mostra l'articolo per intero...
 
Imprese: Bono (Fincantieri) a "La Stampa", unirci a Leonardo non crea valore
 
 
Roma, 23 ott 09:34 - (Agenzia Nova) - Soddisfatto della crescita del gruppo, se non fosse per quella mancanza di nuovi spazi che non permette a Fincantieri di "fare più lavoro". Giuseppe Bono, amministratore delegato del colosso italiano della navalmeccanica, traccia in una intervista a "La Stampa" quelle che sono le priorità per la crescita del gruppo e chiude in maniera netta a una possibile fusione con la Leonardo. Spinge per un via libera da parte dell'Europa sull'operazione con i francesi di Stx, mentre sullo sviluppo degli stabilimenti italiani chiede maggiore chiarezza da parte del governo sul fronte investimenti. Fincantieri e Leonardo devono restare separate o si può pensare e progettare un'alleanza, come vuole una parte della politica? "Penso che ognuno debba andare per conto suo. Per quale motivo? Semplicemente perché un'operazione di questo tipo non porterebbe alcun valore aggiunto. Noi di Fincantieri facciamo navi da crociera e unità militari, loro operano nel settore dell'aerospazio. Discorso differente sono i progetti di collaborazione che portiamo avanti da tempo e che mi auguro possano andare avanti e continuare a crescere, ma parliamo di normale collaborazione". Sull'operazione con i francesi di Stx, che interessa il settore delle crociere, dopo 10 mesi manca ancora il via libera dell'Antitrust europea. (segue) (Res)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..