IMMIGRAZIONE
Mostra l'articolo per intero...
 
Immigrazione: continua l'emergenza nei Balcani, Lubiana aumenta i poteri dell'esercito al confine con la Croazia
 
 
Lubiana, 20 ott 2015 19:25 - (Agenzia Nova) - Accuse reciproche e tensioni tra i paesi dei Balcani si alimentano in conseguenza della nuova esplosione della crisi dei rifugiati: dopo la chiusura del confine tra Croazia e Ungheria l’emergenza si sta concentrando in queste ore soprattutto in Slovenia, Croazia e Serbia. Lubiana invia l’esercito a presidiare i suoi confini meridionali, mentre Zagabria avanza l’ipotesi di costruire una barriera lungo il confine con la Serbia. La situazione sembra particolarmente critica in Slovenia. Il ministero dell’Interno di Lubiana riferisce che le ultime ore sono state “le più difficili e impegnative” e che i centri di accoglienza del paese hanno raggiunto “il limite delle proprie capacità”. Secondo gli ultimi dati diffusi dalle autorità di Lubiana sono 19.496 i migranti che hanno fatto ingresso nel territorio sloveno da venerdì. Nella giornata di oggi invece gli ingressi sono stati 6.092. (segue) (Lus)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..