BRASILE
 
Brasile: Banca centrale rialza stima crescita Pil 2019 allo 0,88 per cento
 
 
Brasilia, 21 ott 16:32 - (Agenzia Nova) - Gli analisti delle istituzioni finanziarie brasiliane hanno rialzato la stima di crescita del Prodotto interno lordo (Pil) nel 2019, portandola allo 0,88 per cento, rispetto allo 0,87 stimato la settimana scorsa. Il dato è contenuto nel bollettino di mercato della Banca centrale brasiliana, noto anche come rapporto "Focus", pubblicato oggi, 14 ottobre. Il rapporto è il risultato di un sondaggio effettuato tra oltre 100 istituzioni finanziarie del paese. La stima è in linea con quella della stessa Banca centrale (Bc) che lo scorso giovedì, 26 settembre, nel rapporto trimestrale sull'inflazione, aveva parlato di una crescita dell'economia per il 2019 pari allo 0,9 per cento. La stima dell'autorità monetaria conferma ancora che il paese non riuscirà a ripetere la prestazione del 2018, anno in cui l'economia è cresciuta dell'1,1 per cento, secondo i dati dell'Istituto brasiliano di geografia e statistica (Ibge). Nel primo trimestre del 2019 infatti, l'economia brasiliana si è contratta dello 0,1 per cento. Nel secondo trimestre la ripresa è stata dello 0,4 per cento.

Il dato del "Focus" di oggi si presenta sostanzialmente in linea con quelli prodotti da altri osservatori. Per il 2019 il governo ritiene che il paese possa crescere a un ritmo dello 0,81 per cento mentre la Commissione economica delle Nazioni Unite per l'America latina e i Caraibi (Cepal) ha ipotizzato un aumento del Pil dello 0,8 per cento. L'Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico (Ocse) ha ridotto che lo scorso 19 settembre le proprie previsioni di crescita Pil, riducendole dal 1,4 per cento stimato a maggio allo 0,8 per cento di settembre. Ultime in ordine di tempo le previsioni, leggermente più incoraggianti del Fondo monetario internazionale (Fmi), che a ottobre ha pronosticato un aumento del'economia al ritmo annuale dello 0,9 per cento. Cifra confermata a metà mese da uno studio sull'integrazione commerciale in America latina condotto dalla Banca Mondiale (Bm).

Il "Focus" della Bc di questa settimana ha inoltre ridotto nuovamente la stima dell'inflazione per il 2019, portandola dal 3,28 per cento stimato una settimana fa al 3,26 per cento di oggi. Gli analisti delle istituzioni finanziarie brasiliane hanno stimato la crescita dell'inflazione per il 2020 in calo rispetto alle settimane precedenti, fissandola al 3,66 per cento. Il mercato ha ridotto la stima del tasso di interesse di base, Selic, che nel 2019 dovrebbe scendere al 4,50 per cento. Lo scorso 18 settembre il Comitato di politica monetaria della Banca centrale brasiliana (Copom) ha tagliato il Selic dello 0,50 per cento, portandolo al 5,5 per cento annuo, livello più basso dal 1987. Dal momento che il taglio operato dal non ha causato rialzi dell'inflazione che rimane bassa e sotto controllo, è possibile per le autorità precedere ulteriori tagli per dare respiro all'economia. (Brb)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..