ISRAELE
Mostra l'articolo per intero...
 
Israele: i possibili scenari dopo il voto (7)
 
 
Gerusalemme , 18 set 18:02 - (Agenzia Nova) - Mentre si susseguono speculazioni e strategie su possibili alleanze, è evidente che la doppia sessione elettorale non ha consentito ai deputati di lavorare a misure significative per gestire il crescente deficit fiscale e alla nuova finanziaria. Il nuovo governo che uscirà dalle elezioni del 17 settembre dovrà prima di tutto approvare la finanziaria e le richieste di ogni ministero saranno un elemento chiaro dei negoziati per formare la coalizione. Secondo gli ultimi dati pubblicati all’inizio del mese, il deficit ha raggiunto il 3,8 per cento del Pil lo scorso anno, ben al di sopra delle previsioni pari al 2,9 per cento. Lo scorso aprile, il governatore della Banca di Israele, Amir Yaron, aveva messo in guardia il governo sul pericolo dell’incremento della spesa dello stato e della riduzione delle tasse sul deficit strutturale del paese. (segue) (Res)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..