SPECIALE DIFESA
 
Speciale difesa: Messico, arrestano tra gli spari figlio del "Chapo", liberato per evitare altre morti
 
 
Città del Messico, 18 ott 16:00 - (Agenzia Nova) - Le Forze di sicurezza messicane hanno arrestato Ovidio Guzman Lopez, figlio del narcotrafficante noto con il soprannome di "El Chapo", ma lo hanno rilasciato per calmare l'ondata di violenza che si è scatenata immediatamente dopo. Una decisione, ha spiegato il ministro della Sicurezza nazionale Alfonso Durazo, presa "con il proposito di salvaguardare il bene superiore, l'integrità e la tranquillità degli abitanti". Secondo la ricostruzione effettuata dal ministro in un messaggio video registrato al fianco dell'intero gabinetto di sicurezza, una pattuglia di trenta elementi impegnata in controlli di routine è stata attaccata da un gruppo armato in una delle abitazioni del quartiere. Le forze di sicurezza hanno preso il controllo della casa e individuato, tra gli altri, il figlio del boss, noto alle cronache con il nome di "El Raton" (il topo). La delinquenza organizzata ha in breve "circondato l'edificio con una forza superiore a quella della pattuglia". Di lì a poco "altri gruppi hanno realizzato azioni violente contro la cittadinanza in diversi punti della città generando una situazione di panico", ha detto Durazo. Nelle ore successive José Luis Gonzalez Mesa, riferiva ai media del ritorno in libertà di Ovidio Guzman, suo assistito. "Posso dire che grazie a dio è riapparso, dopo che dal pomeriggio di ieri la sua famiglia aveva perso i contatti con lui", ha detto il legale citato dal quotidiano "Milenio". (Mec)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..