IMPRESE
Mostra l'articolo per intero...
 
Imprese: una Brexit “dura” costerebbe a Nissan 740 milioni di dollari
 
 
Tokyo, 17 ott 05:40 - (Agenzia Nova) - Nissan Motor subirebbe una svalutazione di asset nell’ordine di 80 miliardi di yen (737 milioni di dollari) nel caso si concretizzasse l’uscita del Regno Unito dall’Unione europea senza un accordo tra le parti. Una “no deal” Brexit assesterebbe un colpo gravissimo ai già scarsi utili della casa automobilistica giapponese, scrive il quotidiano “Nikkei”. L’azienda ha avviato la produzione della nuova versione del suv compatto Juke presso lo stabilimento produttivo di Sunderland, nell’Inghilterra settentrionale, proprio mentre si avvicina la scadenza del 31 ottobre per il raggiungimento di un accordo tra Londra e l’Ue. Nissan punta sul nuovo modello per rilanciare le sue operazioni europee in perdita; una separazione non consensuale tra l’Ue e il Regno Unito, che è la base manifatturiera dell’azienda in Europa, vanificherebbe però qualunque tentativo di rilancio. Lo scenario di una Brexit “dura” comporterebbe un dazio europeo del 10 per cento alle importazioni ed esportazioni britanniche, incluse le automobili prodotte da Nissan; se l’azienda non trasferisse tale aggravio sull’acquirente finale, il danno per l’azienda potrebbe ammontare a 90 miliardi di yen. (segue) (Git)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..