INDIA
 
India: ministro Difesa Singh, settore punti su innovazione per ridurre importazioni
 
 
Nuova Delhi, 16 ott 12:56 - (Agenzia Nova) - Il ministro della Difesa indiano, Rajnath Singh, ha inaugurato ieri a Nuova Delhi la 41ma conferenza dei direttori dell’Organizzazione per la ricerca e lo sviluppo della difesa (Drdo) sul tema “La leadership tecnologica per il potenziamento dell’India”, invocando un “ecosistema indigeno per l’innovazione” per ridurre la dipendenza dalle importazioni e incrementare le esportazioni. L’esponente del governo ha esortato i ricercatori a concentrarsi su tecnologie all’avanguardia che saranno rilevanti nei prossimi quindici-venti anni. Inoltre, ha evidenziato la necessità di un’intensa interazione tra la Drdo e le altre parti interessate. Singh ha poi ricordato le politiche avviate dall’esecutivo per il settore, come il programma “Make in India”, per promuovere investimenti nella produzione nazionale.

Per quanto riguarda la ricerca e lo sviluppo, il governo ha preparato una tabella di marcia per l’applicazione dell’intelligenza artificiale nella difesa: il piano prevede lo sviluppo di 25 prodotti entro il 2024. Tra le altre iniziative lanciate, c’è poi l’Innovation for Defense Excellence (Idex), il cui obiettivo è promuovere l’innovazione e lo sviluppo tecnologico coinvolgendo le micro, piccole e medie imprese, le start-up, singoli innovatori e istituti. L’esecutivo guidato da Narendra Modi punta a portare il fatturato dei beni e servizi aerospaziali a 26 miliardi di dollari entro il 2025, creando fra i due e i tre milioni di posti di lavoro. A tale scopo sono state varate diverse riforme, per semplificare le procedure per le esportazioni, gli appalti, le concessioni e le compensazioni e per incrementare gli investimenti esteri diretti anche in questo settore strategico.

Attualmente l’industriale della difesa conta su nove compagnie pubbliche – Hindustan Aeronautics Limited (Hal), Bharat Electronics Limited (Bel), Bharat Dynamics Limited (Bdl), Beml Limited, Mishra Dhatu Nigam Limited (Midhani), Mazagon Dock Shipbuilders Limited (Mdl), Garden Reach Shipbulders and Engineers Limited (Grse), Goa Shipyard Limited (Gsl) e Hindustan Shipyard Limited (Hsl) – e 41 fabbriche che operano sotto il controllo dell’Ordnance Factory Board (Ofb), consiglio che fa capo al ministero della Difesa; 50 laboratori di ricerca e sviluppo; 70 aziende private con licenza e una forza lavoro di 170 mila persone. Nel settore operano attualmente circa ottomila micro, piccole e medie imprese. Sono stati istituzionalizzati due corridoi industriali: uno nello Stato del Tamil Nadu e l’altro nell’Uttar Pradesh. (Inn)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..