SPECIALE DIFESA
 
Speciale difesa: India, Kashmir, arrestate attiviste che manifestavano contro revoca autonomia
 
 
Nuova Delhi, 15 ott 16:00 - (Agenzia Nova) - Alcune donne che manifestavano contro la revoca dello statuto speciale del Jammu e Kashmir sono state arrestate oggi a Srinagar. Tra loro due congiunte di Farooq Abdullah: la sorella Suraiya e la figlia Safiya. Lo riferisce l’agenzia di stampa “Press Trust of India” (“Pti”). Farooq Abdullah è il presidente della Conferenza nazionale del Jammu e Kashmir (Jknc) ed è stato arrestato ad agosto insieme al figlio Omar e ad altri politici e attivisti. Sia Farooq che Omar Abdullah hanno guidato il governo statale. La Conferenza nazionale, partito favorevole alla permanenza nell’Unione indiana e alla riunificazione del Kashmir, è stato quasi sempre al governo statale, approvandone la Costituzione con statuto speciale e attuando la riforma fondiaria. La Forza di polizia centrale di riserva (Crpf) ha intimato alle manifestanti di disperdersi e cercato di impedire che distribuissero ai media un comunicato; al loro rifiuto di allontanarsi, sono scattati gli arresti. “Noi, donne del Kashmir, disapproviamo la decisione unilaterale presa dal governo dell’India di revocare l’Articolo 370 e l’Articolo 35A e di declassare e dividere lo Stato di Jammu e Kashmir”, recita il comunicato, in cui si chiede anche il ripristino delle libertà civili e dei diritti fondamentali, la liberazione dei detenuti politici e la smilitarizzazione. (Inn)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..