BURKINA FASO
Mostra l'articolo per intero...
 
Burkina Faso: l’esercito interviene contro la guardia presidenziale, golpisti in fuga (3)
 
 
Ouagadougou, 30 set 2015 18:50 - (Agenzia Nova) - Tra questi, in particolare, l’ex ministro degli Esteri Djibril Bassolé, arrestato ieri con l’accusa di aver di aver cercato di “turbare la transizione strumentalizzando il Reggimento di sicurezza presidenziale”. L’ex capo della diplomazia burkinabé, di recente escluso dalla lista dei candidati per le prossime presidenziali, era già stato accusato il giorno precedente dal governo di transizione di aver complottato con Dienderé per rovesciare le autorità di transizione prima delle prossime presidenziali. Bassolé aveva respinto ogni accusa. “Dopo le misure di esclusione e l’accanimento politico-giudiziario di cui sono stato vittima, stanno ora lanciando una campagna di demonizzazione contro la mia persona”, aveva dichiarato l’ex capo della diplomazia di Ouagadougou. (segue) (Res)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..