USA
 
Usa: Fed allenta regole post-crisi per banche nazionali e straniere
 
 
Washington, 11 ott 01:00 - (Agenzia Nova) - La Federal Reserve (Fed), la Banca centrale statunitense, ha presentato ieri un pacchetto di regole che alleggerisce gli obblighi di capitale e liquidità per le banche nazionali statunitensi e straniere originariamente introdotti in seguito alla crisi finanziaria globale del 2007-2009. La Fed ha approvato una serie di modifiche alle regole che attuano la legislazione approvata dal Congresso lo scorso anno per allentare le restrizioni, in particolare per le banche della comunità più piccole, imposte dal Dodd-Frank Act del 2010. Il piano, come riferisce il quotidiano “Wall Street Journal”, abbasserebbe i costi normativi per gli istituti di credito regionali degli Stati Uniti con meno di 700 miliardi di dollari di attività, come Bancorp, Capital One e Pnc Financial. Trump ha spesso criticato Dodd-Frank, che secondo lui ha danneggiato la crescita economica rendendo più difficile il prestito da parte delle banche. Le modifiche della Fed faciliteranno i requisiti delle banche per detenere capitali e liquidità e anche per i cosiddetti “testamenti biologici” che le grandi banche devono sviluppare in caso di fallimento. (Was)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..