WHIRLPOOL, GOVERNO
Mostra l'articolo per intero...
 
Whirlpool, governo: azienda mantenga sito industriale Napoli e salvaguardi occupazione (2)
 
 
Roma, 09 ott 13:08 - (Agenzia Nova) - Con la sospensione della procedura di cessione dello stabilimento Whirlpool di Napoli fino al 31 ottobre "sostanzialmente la situazione non cambia. Non si è spostata di un millimetro, neanche nei tempi. E' una fumata nera", ha aggiunto il segretario della Fim Bentivogli. "Non esiste un piano B. C'è solo un piano A, che è quello di far continuare a produrre lo stabilimento di Napoli - ha ammonito il segretario della Uilm Palombella -. L'azienda ha mandato una lettera dicendo che dichiara la disponibilità a rinviare al 31 ottobre la procedura di sospensione di cessione del ramo di azienda. È un atto scorretto nei confronti dei sindacati e delle istituzioni. Loro sanno benissimo che non possono licenziare fino al 2020". “A noi interessa che a Napoli si continui a produrre lavatrici e che si riporti la produzione in Italia. Il governo faccia rispettare l'accordo" dell'anno scorso, ha aggiunto il segretario generale dell'Ugl metalmeccanici Spera. La Whirlpool Emea, da parte sua, al termine dell’incontro, ha confermato la propria disponibilità a riprendere il confronto con il governo e con le parti sociali. In tal senso, ha ribadito in una nota, che “è pronta a considerare la sospensione dell'attuale procedura ex. Art. 47, la cui scadenza è prevista il prossimo 12 ottobre, fino e non oltre il 31 ottobre" e che "attende di ricevere presto una convocazione dal governo per riprendere la discussione di merito sul progetto identificato, che dia un futuro di lungo periodo al sito di Napoli e ai suoi 400 lavoratori". (Rer)
ARTICOLI CORRELATI
TUTTE LE NOTIZIE SU..