DIFESA
Mostra l'articolo per intero...
 
Difesa: ministro Guerini per i 100 anni di onorcaduti, onorare storia di un popolo
 
 
Roma, 09 ott 18:05 - (Agenzia Nova) - Onorare la loro memoria dei caduti italiani in guerra significa onorare la storia di uomini, reparti, fatti d’arme, ma anche la storia di un popolo. È quanto ha detto dal ministro della Difesa, Lorenzo Guerini, in occasione del convegno “Culto della Memoria – Diffusione, tutela e rispetto” organizzato dal Commissariato generale per le onoranze ai caduti (Onorcaduti) in occasione del suo centenario. Lo riferisce il ministero della Difesa con un comunicato. "Sin dal 1919 il Commissariato generale preserva la memoria dei caduti di tutte le guerre, tutelando il decoro e la dignità dei sepolcreti", ha affermato Guerini. Nell’occasione, il Commissario generale di onorcaduti, generale D. Alessandro Veltri, ha consegnato al ministro la bandiera nazionale proveniente dal sacrario militare di El Alamein. All’evento - che si è svolto questa mattina al Centro alti studi per la difesa - hanno preso parte il capo di Stato maggiore della Difesa, generale Enzo Vecciarelli, e l’ordinario militare, monsignore Santo Marcianò. Presenti inoltre il generale Rosario Aiosa, medaglia d’oro al valor militare, il tenente colonnello Gianfranco Paglia, medaglia d’oro al valor militare, e Luca Iorio, fratello di Pasquale, soldato del 79mo reggimento fanteria della Divisione Pasubio, inizialmente dichiarato disperso, i cui resti mortali, ritrovati a Zapkovo in Russia, erano stati rimpatriati e riconsegnati alla famiglia al termine di una cerimonia svolta il 23 giugno scorso a Cargnacco (Ud). (segue) (Com)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..