SPECIALE DIFESA
 
Speciale difesa: Usa-Iran, Pompeo, invio truppe nel Golfo fattore deterrente per evitare guerra
 
 
Washington, 23 set 15:15 - (Agenzia Nova) - Gli Stati Uniti mirano a evitare una potenziale guerra con l'Iran e le truppe aggiuntive che saranno dispiegate nella regione del Golfo hanno come scopo la "deterrenza e la difesa". Lo ha detto il segretario di Stato statunitense, Mike Pompeo, in un'intervista alla "Fox News". "La nostra missione è quella di evitare la guerra", ha dichiarato Pompeo. Washington sta prendendo misure per dissuadere Teheran, ma il presidente Donald Trump prenderà le misure necessarie se Teheran non cambierà il suo comportamento. "Se tale dissuasione dovesse continuare a fallire, sono anche fiducioso che il presidente Trump continuerà a intraprendere le azioni necessarie", ha affermato. Lo scorso 20 settembre, il segretario alla Difesa Mark Esper ha detto che altre truppe e sistemi di difesa aerea statunitensi si stanno dirigendo verso il Golfo Persico per "rafforzare le difese" dell'Arabia Saudita e degli Emirati Arabi Uniti. Parlando al Pentagono, Esper ha attribuito all'Iran la responsabilità dell'attacco del 14 settembre alle strutture petrolifere saudite, definendolo una "drammatica escalation dell'aggressione iraniana" nella regione. In risposta alle richieste di assistenza dall'Arabia Saudita e dagli Emirati Arabi Uniti, Esper ha affermato che gli Stati Uniti accelereranno la consegna di armi e invieranno più truppe e attrezzature nel Golfo, principalmente beni di "difesa aerea e missilistica". I dettagli esatti del dispiegamento sono ancora in fase di elaborazione, ha affermato il generale Joseph Dunford, capo di Stato maggiore congiunto. Dunford ha dichiarato che le decisioni sui dettagli saranno prese durante il fine settimana e annunciati la prossima settimana, ma ha notato che si tratterebbe di un "dispiegamento moderato" che non coinvolgerà migliaia di truppe. (Res)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..