CINA
Mostra l'articolo per intero...
 
Cina: crescita output industriale ai minimi da 17 anni (3)
 
 
Pechino, 14 ago 06:59 - (Agenzia Nova) - Il governo cinese ha deciso di effettuare la piena apertura del proprio settore finanziario ai capitali stranieri nel 2020, con un anno di anticipo rispetto alla tabella di marcia. La decisione, annunciata in concomitanza con la pubblicazione della nuova lista delle aree dell’economia precluse in tutto o in parte agli investimenti stranieri, riflette la preoccupazione di Pechino per il crescente numero di aziende in uscita dal paese, per sottrarsi ai dazi imposti dagli Stati Uniti. La Cina “diventerà più aperta, trasparente e prevedibile per gli investimenti stranieri, e il suo ambiente aziendale migliorerà ulteriormente”, ha dichiarato il 2 luglio il primo ministro cinese, Li Keqiang, in occasione del “Forum estivo di Davos”, organizzato come ogni anno dal Forum economico mondiale presso la città portuale cinese di Dalian. (segue) (Cip)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..