MONGOLIA-GIAPPONE
Mostra l'articolo per intero...
 
Mongolia-Giappone: ministro Esteri Kono chiede sostegno su rapimenti di Stato nordcoreani (2)
 
 
Ulan Bator, 17 giu 04:15 - (Agenzia Nova) - La rigorosa politica del governo giapponese nei confronti della Corea del Nord è oggetto di crescente scrutinio, specie dopo l’intenzione espressa dal premier Shinzo Abe di organizzare un summit bilaterale con il leader nordcoreano, Kim Jong-un, “senza precondizioni”. Tokyo ha nuovamente indurito la propria linea nei confronti del Nord dopo i test di missili balistici a corto raggio effettuati dal regime nordcoreano il 4 e 9 maggio scorsi. Diversi funzionari a Tokyo temono però che senza segnali di apertura da parte del Giappone, il faccia a faccia tra i leader dei due paesi non potrà mai concretizzarsi. Durante il Summit sulla sicurezza asiatica di Shangri-La, tenuto lo scorso fine settimana a Singapore, il ministro della Difesa giapponese, Takeshi Iwaya, ha espresso una linea di pessimismo, dichiarando che “è necessario ricordarci il fatto innegabile che non c’è stato sinora alcun mutamento essenziale nelle capacità nucleari e balistiche della Corea del Nord”. (segue) (Cip)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..