LIBIA-FRANCIA
 
Libia-Francia: scontri a Tripoli e immigrazione al centro colloquio tra Sarraj e Macron a Tunisi
 
 
Tripoli, 27 lug 20:43 - (Agenzia Nova) - L’offensiva in corso a Tripoli da parte del generale Khalifa Haftar e la lotta al traffico di esseri umani sono stati gli argomenti al centro dell’incontro tra il premier del Governo di accordo nazionale (Gna) libico e il presidente francese Emmanuel Macron avvenuto oggi a Tunisi. Secondo quanto riferisce un comunicato stampa del Gna, l’incontro si è tenuto a margine dei funerali del presidente tunisino Beji Caid Essebsi, deceduto lo scorso 25 luglio all’età di 92 anni. Durante il colloquio, Sarraj ha delineato a Macron la situazione della crisi libica e le ripercussioni dell’offensiva contro la capitale Tripoli lanciata lo scorso aprile dal generale Khalifa Haftar. Sarraj ha dichiarato che “le forze del Gna stanno difendendo se stesse, la capitale Tripoli e in generale il futuro delle istituzioni libiche dall’attacco delle forze del generale Haftar”. Il premier del governo di accordo nazionale ha inoltre sottolineato che un ritorno al processo politico dovrà essere preceduto dal completo ritiro delle forze dell’Lna. Da parte sua il presidente francese ha sottolineato la necessità di fermare i combattimenti. Durante il colloquio Sarraj e Macron hanno inoltre discusso il fenomeno del traffico di esseri umani e la situazione dei migranti in Libia. L’incontro tra Sarraj e Macron avviene dopo la recente crisi nei rapporti tra il Gna e Parigi dovuta al ritrovamento di alcuni missili Javelin di fabbricazione statunitense e di proprietà francese in una base precedentemente occupata dall'Lna. Il governo francese ha ammesso la proprietà dei missili, sottolineando tuttavia che erano fuori uso e comunque destinati “alla protezione di un distaccamento francese dispiegato con scopi di informazione in materia di antiterrorismo” in Libia.
(Lit)
TUTTE LE NOTIZIE SU..