EGITTO
Mostra l'articolo per intero...
 
Egitto: vice comandante di polizia ucciso a Qasima, nella città di Arish (4)
 
 
Il Cairo, 25 lug 2016 09:11 - (Agenzia Nova) - Lo stato di emergenza nella regione del Sinai settentrionale è stato imposto il 26 ottobre del 2014 dopo la serie di attacchi lanciati dalle milizie islamiste contro la base di Karm al Qwadis, dove sono rimasti uccisi 33 militari egiziani. L'Egitto ha lanciato una vasta operazione militare nel Sinai del Nord dopo che 19 gruppi salafiti e la milizia Ansar Beit al Maqdis si sono fusi nel novembre 2014, giurando fedeltà al sedicente "califfo" Abu Bakr al Baghdadi. Secondo un'analisi pubblicata dal quotidiano “Daily News Egypt”, la situazione nel Sinai continua ad essere critica, nonostante il silenzio della stampa filo-governativa, che offre spazio soprattutto alle operazioni compiute dalle forze di sicurezza impegnate nella campagna militare “Diritto dei martiri”. (Cae)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..