MALI
Mostra l'articolo per intero...
 
Mali: manifestazione a Bandiagara contro insicurezza (2)
 
 
Bamako, 09 set 17:30 - (Agenzia Nova) - Organizzazioni per la difesa dei diritti umani hanno spesso contestato l'azione dei Dan Nan Ambassagou, di cui fanno parte numerosi cacciatori di etnia dogon, storicamente in conflitto con l'etnia fulana. I miliziani sono sospettati di esecuzioni sommarie e violenze contro civili, accuse che i miliziani hanno sempre respinto. Il portavoce del gruppo, Mamadou Goudienkilé, ha ricordato più volte che la milizia si è formata nel 2016 "quando il paese dogon è stato attaccato dai terroristi" per supplire "all'assenza dello Stato", dal momento che allora "l'esercito non era all'altezza della situazione". Con Dan Nan Ambassagou il governo di Bamako aveva firmato un cessate il fuoco unilaterale nel 2018 nel corso di un incontro con il primo ministro Soumeylou Boubéye Maiga per avviare il dialogo ed il processo di disarmo. Il presidente del Mali, Ibrahim Boubacar Keita, ha tuttavia deciso di sciogliere il gruppo di autodifesa in seguito alla notizia dell'attacco a Ogossagou. (Res)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..