SPECIALE DIFESA
 
Speciale difesa: Russia-Corea del Nord, morto uno dei pescatori arrestati da Fsb nel Mar del Giappone
 
 
Mosca, 20 set 16:00 - (Agenzia Nova) - Uno dei pescatori nordcoreani arrestati dopo aver attaccato una squadra ispettiva del Servizio di sicurezza federale (Fsb) russo nel Mar del Giappone è stato dichiarato morto. Lo ha dichiarato oggi il capo del dipartimento per il controllo delle frontiere nel Territorio del Litorale, Vladimir Krasnov. “Alcuni dei pescatori hanno riportato ferite di varia entità dopo lo scontro, e uno di loro è sfortunatamente deceduto”, ha detto il funzionario del Fsb in un’intervista all’emittente televisiva “Rossija 24”. Le imbarcazioni sequestrate con l’accusa di presunto bracconaggio sono giunte questa mattina al porto russo di Nachodka, nel Territorio del litorale. Secondo quanto riportato dall’agenzia di stampa “Ria Novosti”, le navi sono attualmente in rada e i pescatori rimarranno a bordo per il momento. Martedì l'equipaggio di una goletta nordcoreana ha attaccato una squadra ispettiva dell'Fsb russo nel Mar del Giappone. Nello scontro sono rimaste ferite quattro guardie di frontiera. Il gruppo di imbarcazioni, apparentemente impegnate in attività di pesca non autorizzate nella zona economica esclusiva della Russia, comprende due golette da pesca e undici moto d'acqua. A bordo sono presenti complessivamente 161 cittadini della Corea del Nord. (Rum)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..