ALGERIA
Mostra l'articolo per intero...
 
Algeria: a sei mesi dall'inizio delle proteste i manifestanti continuano a scendere in piazza (2)
 
 
Algeri, 23 ago 14:59 - (Agenzia Nova) - Le richieste per eleggere un presidente che possa portare a un reale cambiamento del sistema che ha governato il paese per decenni sono state finora disattese. Ma il principale timore riguarda la situazione finanziaria e le sfide economiche che il paese deve affrontare. Il regime dell’ex presidente Abdelaziz Bouteflika ha prosciugato oltre 1.000 miliardi di dollari in 20 anni e le riserve in valuta estera si sono pericolosamente assottigliate a circa 72 miliardi di dollari. Gli esperti economici algerini descrivono la situazione economica e finanziaria del paese come "pericolosa". E non solo per il rapido declino delle riserve valutarie, ma anche per i prezzi del petrolio che non riescono a raggiungere livelli accettabili per l'economia locale, nonostante le garanzie fornite dall'Organizzazione dei paesi esportatori di petrolio (Opec). Vale la pena ricordare che il settore degli idrocarburi copre circa il 95 per cento delle risorse finanziarie dell'Algeria. (Ala)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..