IMMIGRAZIONE
Mostra l'articolo per intero...
 
Immigrazione: ministro Esteri ungherese Szijjarto a "La Stampa", niente ricatti da Roma e Ue (4)
 
 
Roma, 18 set 09:56 - (Agenzia Nova) - L'Ungheria ha 640 richiedenti asilo, l'Italia solo nel 2018 ha vagliato 94 mila richieste. Lo squilibrio è evidente. "La risposta giusta alla crisi migratoria non è quella di aprire i confini e distribuire i migranti illegali sulla base di quote. Al contrario, i confini vanno difesi, è nell'interesse dell'Italia stessa. L'Ungheria sì che è solidale con i paesi europei, abbiamo speso oltre 1 miliardo di euro per proteggere i confini, i nostri poliziotti e militari difendono non solo l'Ungheria ma tutti i paesi occidentali. Ci siamo mossi secondo le regole dell'area Schenghen, rispettiamo le norme comuni e agiamo alla tutela della sicurezza europea, gli altri dovrebbero fare altrettanto". Di Maio invoca sanzioni per chi non accetta quote obbligatorie. Bruxelles punirà Budapest? "Punire un paese che difende l'Europa? Sarebbe un ricatto e un controsenso oltre ad essere contrario alle norme Ue", ha concluso Szijjarto. (Res)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..