COOPERAZIONE
 
Cooperazione: Del Re accoglie minori libici a Ciampino, "Italia impegnata per la pace"
 
 
Roma, 19 set 17:25 - (Agenzia Nova) - La Libia è un paese amico dell'Italia, che è fortemente impegnata a sostenerne il processo di pace e la stabilizzazione, "e l'esempio che stiamo dando oggi ne è la dimostrazione concreta": lo ha dichiarato la viceministro degli Affari esteri e della cooperazione internazionale, Emanuela Del Re, parlando alla stampa dopo aver accolto oggi a Ciampino i primi quattro dei 14 minori provenienti dall'ospedale di Bengasi, nell'ambito dell'iniziativa umanitaria della Cooperazione italiana per l’assistenza sanitaria in Italia a favore di pazienti pediatrici libici. "Siamo molto felici per questo lavoro di squadra. Ho avuto l'iniziativa di cominciare questo percorso virtuoso che rappresenta i grandi valori italiani. Noi aiutiamo dove c'è bisogno, in particolare la Cooperazione italiana è sempre presente, in collaborazione naturalmente con l'Agenzia italiana per la cooperazione allo sviluppo (Aics), la Farnesina e il ministero della Difesa. Questo è sicuramente un giorno di grande gioia, dimostriamo che siamo veramente vicini a persone che soffrono e che hanno bisogno di noi. Abbiamo la possibilità di creare percorsi ancora più virtuosi, questo è solo l'inizio", ha detto Del Re. "L'esempio che stiamo dando oggi è di un'Italia che comprende i problemi del mondo ed è capace di dare risposte veramente concrete. Questo è un messaggio da dare a tutti, ovvero che siamo tutti rivolti a creare un sistema che porti del bene nel mondo: l'Italia è capace, l'Italia può, e oggi lo ha dimostrato", ha aggiunto la viceministro, che ha poi ringraziato l'ambasciata d'Italia a Tripoli, definendola un "riferimento per tutti dal punto di vista della logistica e dell'impegno", e ai genitori dei minori beneficiari dell'iniziativa, "senza il cui sostegno e fiducia in noi il progetto non sarebbe andato avanti".

La viceministro ha infine ricordato che l'Italia è presente in Libia con altri progetti di cooperazione che fanno parte di un sistema di interventi in cui è incluso anche il progetto dei corridoi umanitari. "Crediamo tanto nel progetto dei corridoi, già abbondantemente collaudato, e l'obiettivo è di trasformarli in corridoi europei", ha concluso Del Re. I minori, di età compresa tra i 7 e i 12 anni, sono atterrati all'aeroporto militare di Ciampino a bordo di un aereo messo a disposizione dal ministero della Difesa. I pazienti, affetti da gravi patologie ematologiche, saranno presi in cura dall’Ospedale pediatrico Bambino Gesù di Roma, con cui la Cooperazione italiana ha collaborato alla realizzazione di questa iniziativa. L’iniziativa è frutto di una delibera del 17 luglio scorso con cui la viceministro Del Re ha autorizzato lo stanziamento di 4 milioni di euro per 14 pazienti pediatrici libici affetti da gravi patologie patologie ematologiche in cura presso l’ospedale di Bengasi. L’accoglienza dei pazienti sarà interamente a cura dell’ospedale Bambino Gesù, che effettuerà un trattamento sanitario con i fondi autorizzati. (Mam)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..