LIBIA
Mostra l'articolo per intero...
 
Libia: inviato Onu Salamé, stallo richiede impegno paesi stranieri in processo politico (3)
 
 
Tripoli, 23 ago 11:26 - (Agenzia Nova) - A tal proposito, Salamé espone alcune considerazioni sull'operato statunitense in quella circostanza. "La linea americana - afferma il diplomatico - era quella di dire: diamo una possibilità alla guerra, e quando avremo bisogno di una soluzione, avremo una soluzione". Il riferimento, probabilmente, è al ruolo marginale giocato dagli attori internazionali nel garantire alla Libia una stabilità nella fase post-Gheddafi. "In alcuni paesi - conclude Salamé - si pensava che la guerra potesse essere vinta da una parte o dall'altra. Un'idea lentamente svanita". (Lit)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..