SPECIALE DIFESA
 
Speciale difesa: Burkina Faso, Stato Islamico rivendica attacco del 20 agosto, morirono 24 militari
 
 
Ouagadougou, 20 set 15:45 - (Agenzia Nova) - Lo Stato islamico (Is) ha rivendicato la responsabilità dell'attacco sferrato lo scorso 24 agosto nella città di Koutougou, nel nord del Burkina Faso, che ha provocato la morte di 24 militari. Lo riferisce il sito di monitoraggio del jihadismo on line "Site", precisando che l'Is ha attribuito l'attacco della provincia di Soum al suo gruppo affiliato Stato islamico nell'Africa occidentale (Iswap). L'attentato di Koutougou è stato uno degli attacchi più sanguinoso sferrato contro l'esercito del Burkina Faso. In risposta alle violenze, nel dicembre scorso le autorità burkinabé hanno dichiarato lo stato di emergenza in diverse regioni settentrionali, assegnando alle forze di sicurezza poteri extra per la ricerca nelle case e la limitazione della libertà di movimento. Nell’attacco sono inoltre rimasti feriti sette militari. Dopo l’attacco il principale partito di opposizione, l'Unione per il progresso e il cambiamento (Upc), ha chiesto al governo di dimettersi, accusandolo di non aver saputo contrastare la crescente minaccia jihadista che ha ucciso centinaia di civili e causato la fuga di oltre 150 mila civili. “È una squadra di governo sopraffatta dalla svolta degli eventi”, ha dichiarato l’Upc in una nota. La violenza islamista nel nord e nell’est del Burkina Faso è in aumento negli ultimi mesi, con centinaia di morti registrati dall’inizio dell’anno e oltre 150 mila sfollati a causa degli attacchi che si sono diffusi in tutta la regione del Sahel. (Res)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..