SPECIALE DIFESA
 
Speciale difesa: Myanmar, Parlamento Ue, porre fine a violazioni diritti umani contro rohingya
 
 
Strasburgo, 19 set 16:00 - (Agenzia Nova) - Il Myanmar deve porre fine alle violazioni dei diritti umani contro la popolazione rohingya. Questo il contenuto della risoluzione approvata oggi dalla plenaria del Parlamento europeo con 546 voti a favore, 12 contrari e 94 astensioni. Lo si apprende dal Parlamento europeo che spiega che i deputati ribadiscono la loro ferma condanna di tutte le violazioni dei diritti umani passate e presenti, che secondo l'Ufficio delle Nazioni Unite dell'Alto Commissariato per i diritti umani equivalgono a genocidio e crimini contro l'umanità, perpetrati dalle forze armate del Myanmar contro la popolazione minoritaria Rohingya del paese. Esprimono la loro grave preoccupazione per il conflitto in corso e di lunga durata e chiamano nuovamente il governo del Myanmar sotto la guida di Aung San Suu Kyi e le forze di sicurezza a fermare immediatamente le violazioni. La risoluzione elogia inoltre gli sforzi intrapresi dal governo e dalle persone del vicino Bangladesh per fornire rifugio e sicurezza ai rifugiati rohingya, esortando al contempo la parte bengalese a rispettare pienamente il principio di non respingimento e a non costringere i rifugiati rohingya a tornare in Myanmar, dove le loro vite potrebbero essere in pericolo.I deputati accolgono infine con favore la decisione del procuratore capo della Corte penale internazionale (Icc) di avviare un'indagine preliminare sui crimini commessi contro la popolazione rohingya dal 2016. (Beb)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..