EGITTO
Mostra l'articolo per intero...
 
Egitto: Al Sisi verso un secondo mandato, leadership salda nonostante tensioni (6)
 
 
Il Cairo, 25 gen 2018 18:54 - (Agenzia Nova) - Mentre conferma solidi e positivi rapporti con gli Usa, l’Egitto di Al Sisi vede salire la tensione con Turchia, Qatar e Sudan, fronte geopolitico che appoggia la Fratellanza musulmana, messa fuori legge dalle autorità del Cairo nel 2013 a seguito della deposizione di Morsi. In particolare, Il Cairo è preoccupata per la costruzione di una base della Marina militare turca nel porto sudanese di Suakin, sul Mar Rosso, prevista dagli accordi di cooperazione militare tra Sudan e Turchia firmati alla fine di dicembre 2017. Tali intese fanno seguito a quelle tra la Turchia e la Somalia per l’apertura di una base di addestramento delle forze somale nel paese del Corno d’Africa, dove Ankara tenta di ampliare la propria influenza. Un ulteriore esempio del livello raggiunto dalla tensione tra Il Cairo e Ankara è dato dalle accuse rivolte dall’Egitto indirettamente alla Turchia dopo l’attentato avvenuto ieri, 24 gennaio, a Bengasi in Libia. Per il Cairo, la Turchia è, infatti, responsabile dell’attacco che, come altri attentati in Libia, è il risultato della prosecuzione delle attività di contrabbando in assenza di un controllo rigoroso da parte della comunità internazionale. Tale fenomeno è stato denunciato dall'Egitto dopo il sequestro di una nave turca carica di esplosivi e armi diretta in Libia, come affermato dal ministero degli Esteri del Cairo in una nota. (segue) (Cae)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..