SPECIALE ENERGIA
 
Speciale energia: Cina, Xinjiang, produzione di energia eolica e solare cresce del 12 per cento
 
 
Pechino, 26 giu 14:15 - (Agenzia Nova) - La regione autonoma dello Xinjiang nella Cina nord-occidentale ha registrato una crescita a due cifre nella produzione di energia eolica e solare nei primi quattro mesi di quest'anno. Lo ha riferito oggi la Commissione per lo sviluppo e la riforma locale secondo cui l'energia eolica e solare prodotta nella regione ha raggiunto rispettivamente 12,13 miliardi di kilowattora e 3,74 miliardi di kilowattora nel periodo, con aumenti rispettivi del 12,1 e del 12,7 per cento su base annua. La domanda di elettricità nello Xinjiang è aumentata significativamente quest'anno. Da gennaio ad aprile, la produzione di energia complessiva nella regione è aumentata del 9,2 per cento a 114,04 miliardi di kilowattora. Il governo locale ha adottato una serie di misure per incoraggiare il nuovo uso dell'energia, compresa un'ulteriore esplorazione del potenziale di mercato e l'aumento della trasmissione dell'elettricità dello Xinjiang ad altre regioni. Secondo la rete elettrica statale Xinjiang Electric Power, fino ad ora la capacità installata di energia eolica e solare nello Xinjiang è superiore a rispettivamente 19,2 milioni e 9,6 milioni di kilowatt. La capacità installata di nuova energia rappresenta circa un terzo del totale della regione. La regione ha anche messo in funzione, nella giornata di ieri, un progetto di trasmissione e trasformazione della potenza di 750 kilovolt. Con un investimento complessivo di 3,6 miliardi di yuan (523 milioni di dollari), la rete elettrica corre per 726 chilometri e copre quattro prefetture meridionali profondamente colpite dalla povertà. Secondo quanto riportato dall'agenzia ufficiale di stampa cinese "Xinhua", l'impianto è destinato a rafforzare la costruzione della rete e a migliorare l'affidabilità dell'alimentazione elettrica nello Xinjiang meridionale, aiutando la regione ad attirare imprese e promuovere lo sviluppo economico e sociale locale. "Milioni di persone nel Bacino di Tarim trarranno beneficio dal progetto", ha detto Fu Hailong, direttore del Centro di controllo dell'energia della società di fornitura di energia della città di Hotan, rilevando che la capacità di alimentazione sarà aumentata di circa l'87 per cento. Secondo le previsioni, il progetto fornirà un'alimentazione elettrica stabile per il riscaldamento nello Xinjiang meridionale e aiuterà 316 mila famiglie a utilizzare il riscaldamento "pulito" in inverno. (Cip)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..