INDIA
Mostra l'articolo per intero...
 
India: dalla Corte suprema sentenze storiche sulle discriminazioni e la privacy (15)
 
 
Nuova Delhi, 28 set 2018 16:59 - (Agenzia Nova) - La Corte, inoltre, è intervenuta più volte su questioni riguardanti la vita politica, ad esempio pronunciandosi per la compatibilità tra l’esercizio dell’avvocatura e il mandato parlamentare. Al tempo stesso ha chiesto al parlamento di legiferare per precludere l’ingresso nell’attività politica a persone con procedimenti penali pendenti. In base alle norme attualmente in vigore in India, è vietato candidarsi alle elezioni per sei anni dopo una condanna penale; non c’è nessuna restrizione, però, sulla guida di un partito. Secondo i dati contenuti in un affidavit presentato dal governo a marzo, nel paese 1.765 rappresentanti eletti, nel parlamento federale o nelle assemblee legislative statali, ovvero poco più di un terzo del totale, sono accusati di reati penali. (segue) (Inn)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..