MYANMAR
Mostra l'articolo per intero...
 
Myanmar: Alto commissario diritti umani esorta a cooperare con meccanismi internazionali
 
 
Ginevra, 09 set 16:38 - (Agenzia Nova) - L’Alto commissario delle Nazioni Unite per i diritti umani, Michelle Bachelet, aprendo oggi a Ginevra la 42ma sessione del Consiglio per i diritti umani, ha esortato il governo del Myanmar a cooperare con i meccanismi internazionali per garantire la giustizia e la transizione democratica: la Missione internazionale indipendente sui fatti del Myanmar (Ffm), che presenterà il suo rapporto al Consiglio, e il Meccanismo investigativo indipendente per il Myanmar (Im), istituito dal Consiglio con la risoluzione 39/2 e operativo da agosto, il cui compito è far avanzare il lavoro della Missione provvedendo all’avvio di azioni penali. Bachelet ha ricordato che due anni fa dallo Stato birmano di Rakhine originò l’esodo di quasi un milione di rohingya e che ora quel territorio è teatro di un altro conflitto, con altre violazioni dei diritti umani, tra il gruppo ribelle Esercito di Arakan (Aa) e le forze armate. L’Alto commissario, inoltre, ha affermato che gli scontri negli Stati di Shan e Kachin stanno causando sofferenze e fughe, minando il processo di pace. Bachelet ha espresso apprezzamento, invece, per l’adozione, a luglio, di una legge sull’infanzia volta a conformare le norme nazionali alla Convenzione internazionale sui diritti dell’infanzia e dell’adolescenza e alle convenzioni dell’Organizzazione internazionale del lavoro (Oil). (segue) (Res)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..