SPECIALE DIFESA
 
Speciale difesa: Messico, sparatoria a Tabasco, cinque morti durante la festa dell'Indipendenza
 
 
Città del Messico, 16 set 16:15 - (Agenzia Nova) - Almeno cinque persone sono morte in Messico a seguito di un attacco sferrato da un gruppo armato in un bar della città sudorientale di Tabasco. Secondo quanto riferiscono i media locali, il commando criminale si sarebbe presentato a bordo di due vetture e aperto il fuoco in maniera indiscriminata sulla clientela del locale. La sparatoria, che ha causato anche il ferimento di tre persone, si è prodotta nelle ore in cui il paese nordamericano festeggiava l'anniversario dell'Indipendenza dalla Spagna con la rituale manifestazione del "grido". Un appuntamento, riferisce il quotidiano "El Universal", che aveva spinto i gestori del bar ad allungare l'orario di apertura e chiusura. Nella città occidentale di Tepalcatepec, le autorità hanno deciso di sospendere i festeggiamenti dopo aver ricevuto informazioni su numerosi "movimenti di persone armate". Il problema della sicurezza in Messico continua ad essere la "principale sfida" del governo del presidente Andres Manuel Lopez Obrador. La violenza è tema quasi quotidiano nelle cronache messicane: i dati ufficiali dicono che nei primi sette mesi dell'anno si sono contati 20.135 omicidi in tutto il territorio nazionale, per una media di 95,8 casi al giorno. Si tratta di un aumento rispetto allo stesso periodo del 2018, anno record, quando le morti violente sono state 19,335. Una situazione avvertita con urgenza dalla popolazione, come certifica un recente sondaggio realizzato dalla Consulta Mitofsky per il quotidiano "El Economista" e diffuso a fine agosto: solo il 16,7 per cento dei messicani crede che il capo dello stato abbia mosso le leve giuste per ristabilire la pace nel paese, e il 93 per cento del campione pensa che la situazione della sicurezza sia peggiorata, la percentuale più alta dal 2009 a oggi. (Mec)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..