TUNISIA
Mostra l'articolo per intero...
 
Tunisia: situazione politica sempre più tesa in vista delle elezioni di autunno (3)
 
 
Tunisi, 14 mar 17:05 - (Agenzia Nova) - D’altra parte l’altro grande protagonista della politica tunisina, il partito islamico Ennahda, espressione dei Fratelli musulmani, è alle prese con un’inchiesta giudiziaria che potrebbe minarne il consenso e il primato all’interno del prossimo parlamento. Il comitato di difesa dei martiri Chokri Belaid e Mohamed Brahmi, movimento riconducibile al Fronte popolare (alleanza dei partiti di sinistra all’opposizione), accusa il cosiddetto “servizio segreto parallelo” di Ennahda di una serie di crimini indicibili, tra cui l’omicidio dei due politici Belaid e Brahmi assassinati nel 2013. Quarantatré deputati tunisini hanno presentato una denuncia formale al tribunale di primo grado di Tunisi chiedendo di far luce sul caso. A oltre cinque anni dagli eventi i mandanti degli omicidi restano ancora ignoti. Va ricordato che i due omicidi gettarono il paese in una profonda crisi politica, culminata con la fine dei lavori dell’Assemblea costituente: una ferita che non si è mai del tutto chiusa e che rischia di riaprirsi con conseguenze imprevedibili. Ennahda, da parte sua, nega ogni accusa e denuncia una campagna diffamatoria tesa a distorcere l'opinione pubblica. Sulla vicenda è intervenuto anche il presidente della Repubblica Essebsi: “Se il partito è coinvolto in queste due uccisioni - ha recentemente dichiarato il presidente - non sarò in grado di fornire protezione. È davvero vergognoso che due omicidi politici siano avvenuti in un paese indipendente come la Tunisia”. (segue) (Tut)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..