SPECIALE ENERGIA
 
Speciale energia: ministro russo Novak, attacchi a strutture Aramco minacciano stabilità globale
 
 
Mosca, 16 set 14:30 - (Agenzia Nova) - Avvenimenti simili agli attacchi di droni che hanno avuto luogo nella notte del 14 settembre contro installazioni petrolifere di Aramco mettono seriamente a rischio la sicurezza energetica mondiale. Lo ha dichiarato oggi ai giornalisti il ministro dell’Energia della Federazione Russa, Aleksander Novak. “Attacchi contro strutture del genere hanno un impatto diretto sulla stabilità e la sicurezza energetica globale”, ha detto, aggiungendo di essere in contatto con l’omologo saudita, Abdulaziz bin Salman, per monitorare gli sviluppi della situazione. “I nostri addetti sono costantemente in contatto, e avremo una conversazione nella giornata di oggi”, ha aggiunto Novak. Secondo quanto riportato dall’agenzia di stampa “Sputnik”, il ministro ha dichiarato che “una riunione d’emergenza dei paesi aderenti all’accordo Opec+ è sempre possibile, ma bisogna determinare l’impatto degli attacchi sul contesto generale prima di organizzarlo”. “Tutto dipende dalle conseguenze sul mercato nel lungo periodo: ad oggi, in ogni caso, i termini e i limiti stabiliti nell’intesa rimangono invariati. In circostanze straordinarie possiamo sempre riunirci e discutere nuovi parametri, ma è ancora troppo presto per questo”, ha detto Novak. Il ministro ha tuttavia assicurato che, nonostante possibili effetti negativi, le riserve petrolifere globali sono “ad un livello che consentirebbe di coprire eventuali perdite causate dagli attacchi”. “Decideremo se rafforzare o meno la produzione sulla base dei futuri sviluppi in Arabia Saudita, ma al momento è possibile utilizzare le riserve globali per coprire eventuali cali produttivi nel medio termine”, ha aggiunto Novak. (Rum)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..