SPECIALE ENERGIA
 
Speciale energia: Arabia Saudita, FederPetroli, annunciavamo da mesi possibili attacchi raffinerie
 
 
Roma, 16 set 14:30 - (Agenzia Nova) - Gli attacchi ai centri strategici del greggio internazionali “ci espongono a una crisi a cui neanche i mercati saranno preparati”. Lo ha detto il presidente di FederPetroli Italia, Michele Marsiglia, in un comunicato diramato questa mattina dopo che nel fine settimana sono state prese di mira installazioni petrolifere di Aramco in Arabia Saudita. “Mesi fa avevamo annunciato possibili attacchi al centro nevralgico del petrolio mondiale, l'Arabia Saudita. Questo è avvenuto colpendo una delle raffinerie più grandi al mondo, quella della Saudi Aramco (compagnia petrolifera di Stato) in Arabia Saudita, feudo della famiglia bin Salman con oltre 10,7 milioni di barili al giorno di produzione. Attaccando i centri strategici del greggio internazionale - aveva dichiarato mesi fa Marsiglia - saremo esposti ad una crisi a cui neanche i mercati internazionali saranno preparati”. “Hanno colpito il Medio Oriente – continua Marsiglia - hanno colpito quella che per decenni è stata una 'zona franca del greggio' intoccabile da tutti e baricentro da dove partono i primi segnali per le quotazioni petrolifere sui mercati internazionali. Dobbiamo solo osservare, non abbiamo nessun metodo ad oggi di valutazione in un Medio Oriente imprevedibile. Se la Libia fino a qualche giorno fa è stato il problema centrale, oggi con questo attacco si mettono in discussione le tratte del petrolio internazionale”. (Com)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..