IMMIGRAZIONE
 
Immigrazione: Toninelli a "Libero", macché razzisti, abbiamo salvato vite umane
 
 
Roma, 16 set 10:00 - (Agenzia Nova) - "La Guardia Costiera ha sempre rispettato la legge del mare con grandissima umanità. Ciononostante, grazie al nostro approccio, abbiamo ridotto fortemente i viaggi dei barconi della morte". Lo ha detto l'ex ministro Danilo Toninelli in una intervista a "Libero", nella quale sostiene che il governo gialloverde non ha fatto una politica disumana e razzista. L'89 per cento degli italiani secondo un sondaggio di Pagnoncelli ha apprezzato la politica sull'immigrazione del governo giallo-verde. "Perché i cittadini hanno visto un governo che ha iniziato a chiedere all'Unione Europea di prendersi le proprie responsabilità rispetto al fenomeno gigantesco dell'immigrazione dall'Africa", ha sottolineato. Dopo il via libera dato dall'esecutivo giallorosso alla Ocean Viking a Lampedusa le ong torneranno a prendere d'assalto le nostre coste? "No, se si rispetteranno sempre i trattati internazionali e le aree Sar. E poi conta far passare il principio che le nostre sono coste europee". Gli italiani ora temono che il nuovo governo giallorosso smonterà i decreti sicurezza di Salvini e cambierà linea sull'immigrazione. "Mi sembra ovvio che si dovrà tener conto delle osservazioni del capo dello Stato, e modificare in tale senso i decreti sicurezza. Ma non mi pare che nemmeno Conte abbia mai parlato di gettare tutto il lavoro fatto alle ortiche. Anzi". II Pd spinge per i porti aperti: M5S cederà o terrà duro? "Bisogna uscire dal dualismo fuorviante tra porti aperti e porti chiusi, perché esso ha solo estremizzato la polemica su ogni singolo sbarco, facendo sembrare Salvi ni un eroe, quando invece non stava risolvendo il problema in modo strutturale. Servono una logica multilaterale rispetto all'Unione Europea e accordi bilaterali con i Paesi di provenienza: un terreno sul quale il precedente ministro dell'Interno non ha brillato". La politica pro porti aperti del Pd può far risalire Salvini nei sondaggi. "Ripeto: i fatti e un nuovo approccio dimostreranno che non è solo una questione di porti aperti o porti chiusi". Il precedente governo sosteneva di aver ridotto sbarchi e morti in mare. La sinistra dice che era tutto merito dell'opera precedente di Minniti. "Noi siamo stati molto più decisi di Minniti e del governo Gentiloni su quella strada". Questo governo è europeista, ma lo erano anche quelli di Renzi, Letta e Gentiloni eppure l'Europa non si è mai fatta carico dei migranti che arrivavano in Italia: come mai, e perché la situazione ora dovrebbe cambiare? "Perché in questo governo ci sono Conte e il Movimento Cinquestelle. Non è un classico esecutivo di centrosinistra". Macron ci riportava in treno gli immigrati e faceva blitz in Italia: è possibile che la Francia cambi atteggiamento? "Il presidente francese sarà in Italia a breve. Deve cambiare atteggiamento. Deve farlo per il bene di tutta la Ue". Infine l'ex ministro offre la sua soluzione al problema immigrazione. "Multilateralismo nell'Unione Europea, bilateralismo con i Paesi di provenienza e, da subito, tanta cooperazione allo sviluppo. Parlo di investimenti globali in economia verde e sostenibile, mantenendo nel frattempo la barra dritta sul rispetto della legge del mare. Stanno aumentando anche i migranti climatici. Il fenomeno va visto nella sua grande complessità", ha concluso Toninelli.
(Rin)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..