HONG KONG
Mostra l'articolo per intero...
 
Hong Kong: la città riapre dopo un nuovo fine settimana di scontri (7)
 
 
Hong Kong, 16 set 07:16 - (Agenzia Nova) - Lam ha inoltre negato che l'audio della sua conversazione a porte chiuse con gli imprenditori sia stata divulgata di proposito da lei o da suoi collaboratori, nel tentativo di segnalare una presa di distanze da Pechino. Le speculazioni in questo senso, però, non si sono arrestate, così come le indiscrezioni in merito a un imminente passo indietro di Lam, che però potrebbe innescare il temuto intervento diretto del governo cinese nella crisi. Lam ha ceduto ad una delle richieste dei manifestanti anti-governativi, annunciando il formale ritiro del disegno di legge sulle estradizioni, che avrebbe consentito l'arresto ad Hong Kong e l'estradizione di persone ricercate dalle autorità cinesi. L'annuncio è giunto a seguito di un incontro dei 43 deputati pro-establishment di Lam presso la sua residenza ufficiale, questo pomeriggio. Le richieste dei manifestanti non si limitano però al ritiro del disegno di legge: il fronte pro-democratico chiede le dimissioni di Lam; l'introduzione del suffragio universale ad Hong Kong; la fine della caratterizzazione dei manifestanti alla stregua di sovversivi; e l'istituzione di una commissione indipendente per indagare sulle accuse di abuso della forza da parte delle Forze dell'ordine durante i tre mesi di proteste. (segue) (Cip)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..