GRECIA
Mostra l'articolo per intero...
 
Grecia: ministro Interno, ex premier Tsipras continua a sottovalutare intelligenza dei cittadini (5)
 
 
Atene, 15 set 11:44 - (Agenzia Nova) - A sollecitare l’apertura di un’inchiesta parlamentare era stato l'ex primo ministro Alexis Tsipras, tuttavia ad aprile scorso il comitato investigativo composto in maggioranza da deputati del partito di governo Syriza ha successivamente stabilito che il ramo legislativo non fosse competente. Secondo quanto prevede la Costituzione greca, il parlamento è l'unica istituzione che può consentire di revocare l’immunità di deputati e membri del governo e consentire così alle autorità giudiziarie di indagare su di loro. L'indagine della procura di Atene riguarda un presunto giro di tangenti elargite tra il 2006 e il 2015 dalla compagnia farmaceutica per aver un accesso facilitato al mercato greco. Oltre ai dieci esponenti politici, l’inchiesta coinvolge anche medici e pubblici ufficiali che avrebbero concorso, in cambio delle tangenti, a gonfiare i prezzi del mercato farmaceutico, in favore della svizzera Novartis. La Camera è stata chiamata a votare separatamente sui singoli casi: gli ex premier Antonis Samaras e Panayiotis Pikrammenos, gli ex ministri Evangelos Venizelos, Adonis Georgiadis, Giorgos Koutroumanis, Andreas Loverdos, Andreas Lykourentzos, Marios Salmas e Yannis Stournaras, attuale governatore della Banca centrale di Atene. Tra i nomi cui si attendeva il voto dell'aula sull'autorizzazione a procedere, anche quello dell'attuale commissario Ue all'Immigrazione Dimitris Avramopoulos. (Gra)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..