MOLDOVA
Mostra l'articolo per intero...
 
Moldova: accordo fra partiti pro europei, riparte il percorso verso Bruxelles (2)
 
 
Chisinau, 22 lug 2015 15:16 - (Agenzia Nova) - "L’Aei che sembrava morta ha cominciato a muoversi, il che significa un buon segnale per i nostri cittadini e per i nostri partner europei", ha detto il leader liberale, Mihai Ghimpu. "A breve ci incontreremo per determinare la composizione del Consiglio dei ministri per recarci presto in parlamento e ottenere la fiducia. La scadenza per l’investitura del nuovo governo verrà rispettata", ha dichiarato il leader del Pd, Marian Lupu. Anche se l'accordo non è stato ancora reso ancora pubblico, alcune fonti hanno rivelato la ripartizione dei vari ministeri: il Pldm avrà i dicasteri delle Finanze, dell’Interno, il ministero degli Esteri e dell’Integrazione europea, l’Agricoltura e il Lavoro. Al Partito democratico invece dovrebbero spettare la Sanità, la Giustizia, Costruzioni e Sviluppo regionale, il ministero della Cultuta, delle Telecomunicazioni e dell’Economia. I liberali, infine, avranno i dicasteri dell’Ambiente, della Difesa, dell’Istruzione e dei Trasporti. (segue) (Moc)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..