ZIMBABWE
 
Zimbabwe: attacchi xenofobi, rimpatriate 96 persone dal Sudafrica
 
 
Harare, 13 set 12:43 - (Agenzia Nova) - Il governo dello Zimbabwe ha rimpatriato 96 concittadini dalla provincia di Gauteng, in Sudafrica, in seguito agli attacchi xenofobi scoppiati negli ultimi giorni. Il gruppo, come riferisce il quotidiano “The Herald”, è parte di un totale di 171 cittadini dello Zimbabwe che sono stati coinvolti nelle violenze, in cui sono morte 12 persone – tra cui due zimbabwiani – e centinaia di altre sono state sfollate. Il governo ha già attivato l'Unità di protezione civile (Cpu) per assistere i rimpatriati all'arrivo al valico di frontiera di Beitbridge Border Post. I rimpatriati saranno in seguito accolti presso il Centro di accoglienza e supporto gestito dal dipartimento per i Servizi sociali, precedentemente gestito dall'Organizzazione internazionale per le migrazioni (Oim). Il centro ha una capacità di circa mille persone. Nelle precedenti violenze xenofobe scoppiate in Sudafrica nel 2015, lo Zimbabwe aveva dovuto rimpatriare 1.500 concittadini da Durban, nella provincia di Kwazulu Natal.
(Res)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..