ARABIA SAUDITA
 
Arabia Saudita: condanna araba e internazionale per l'attacco a siti Aramco
 
 
Riad, 14 set 18:15 - (Agenzia Nova) - Si registra una condanna a livello arabo e internazionale per gli attacchi dei droni bomba, rivendicati dai ribelli sciiti Houthi dello Yemen finanziati dall'Iran, contro due siti petroliferi della compagnia "Aramco" in Arabia Saudita. L'attacco ha provocato incendi a Hijra Khurais e ad Abqaiq. Il primo sito produce 1,5 milioni di barili al giorno mentre il secondo aiuta a produrre fino a 7 milioni di barili al giorno. L'ambasciatore degli Stati Uniti in Arabia Saudita, John Abizaid, ha condannato gli attacchi di droni sulla pagina Twitter ufficiale della Missione Usa a Riad. Abizaid ha dichiarato: "Gli Stati Uniti condannano fermamente gli attacchi di droni di oggi contro gli impianti petroliferi ad Abqaiq e Khurais. Questi attacchi contro infrastrutture critiche mettono in pericolo i civili, sono inaccettabili e prima o poi comporteranno la perdita di vite innocenti". Anche il ministero degli Esteri degli Emirati Arabi Uniti ha condannato in una dichiarazione gli attacchi dei droni, aggiungendo che "qualsiasi minaccia alla sicurezza del Regno è anche una minaccia alla sicurezza e alla sicurezza degli Emirati Arabi Uniti" e che gli attacchi sono "prove di gruppi terroristici 'tenta di minare la sicurezza e la stabilità nella regione". Il Bahrein è intervenuto affermando che il paese "è al fianco dell'Arabia Saudita contro il terrorismo e tutto ciò che minaccia la sua sicurezza". Analoga presa di posizione si registra da parte del ministero degli Esteri kuwaitiano che ha invitato la comunità internazionale a raddoppiare gli sforzi per contrastare gli attacchi della milizia Houthi sostenuti dall'Iran. L'Egitto ha condannato gli attacchi, sottolineando la sua piena solidarietà con il Regno saudita nel preservare la sua sicurezza e nell'affrontare il terrorismo. Il ministero degli Esteri giordano ha considerato l'attacco di droni a due strutture saudite di Aramco ad Abqaiq e al giacimento petrolifero di Hijrat Khurais come "una pericolosa escalation che aumenta la tensione nella regione". Nel frattempo, il ministro degli Esteri britannico Andrew Murrison afferma che "gli Houthi devono smettere di minare la sicurezza della Arabia Saudita minacciando le aree civili e le infrastrutture commerciali". (Res)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..