SIRIA
Mostra l'articolo per intero...
 
Siria: i curdi ripiegano dalla "zona di sicurezza" dopo il via ai pattugliamenti Usa-Turchia
 
 
Gaziantep, 11 set 16:49 - (Agenzia Nova) - Nel nord della Siria i combattenti curdi delle Unità di protezione dei popoli (Ypg) hanno iniziato ad abbandonare le loro posizioni lungo il confine con la Turchia. Qui, in base all'accordo raggiunto lo scorso 7 agosto, le forze statunitensi e turche stanno imponendo una "zona di sicurezza" che serve a fugare le preoccupazioni di Ankara - che a lungo ha minacciato l'avvio di una nuova offensiva a est del fiume Eufrate - e a reinsediare parte dei 3,6 milioni di rifugiati siriani attualmente accolti in Turchia. Domenica 8 settembre sono iniziati i pattugliamenti congiunti e il giorno dopo, il 9 settembre, l'esercito turco è entrato a Tell Abiad con l'aiuto degli Stati Uniti. Il villaggio siriano, situato a ridosso del confine e vicinissimo alla provincia turca di Sanliurfa, resta tuttavia sotto il controllo delle Ypg, che Ankara considera un'organizzazione terroristica. Agli statunitensi è affidato il compito di mediare tra le due parti. (segue) (Tua)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..