SPECIALE DIFESA
 
Speciale difesa: Siria, i curdi ripiegano dalla "zona di sicurezza" dopo il via ai pattugliamenti Usa-Turchia
 
 
Gaziantep, 12 set 15:00 - (Agenzia Nova) - Nel nord della Siria i combattenti curdi delle Unità di protezione dei popoli (Ypg) hanno iniziato ad abbandonare le loro posizioni lungo il confine con la Turchia. Qui, in base all'accordo raggiunto lo scorso 7 agosto, le forze statunitensi e turche stanno imponendo una "zona di sicurezza" che serve a fugare le preoccupazioni di Ankara - che a lungo ha minacciato l'avvio di una nuova offensiva a est del fiume Eufrate - e a reinsediare parte dei 3,6 milioni di rifugiati siriani attualmente accolti in Turchia. Domenica 8 settembre sono iniziati i pattugliamenti congiunti e il giorno dopo, il 9 settembre, l'esercito turco è entrato a Tell Abiad con l'aiuto degli Stati Uniti. Il villaggio siriano, situato a ridosso del confine e vicinissimo alla provincia turca di Sanliurfa, resta tuttavia sotto il controllo delle Ypg, che Ankara considera un'organizzazione terroristica. Agli statunitensi è affidato il compito di mediare tra le due parti. Secondo quanto appreso da "Agenzia Nova" dagli agenti siriani che collaborano con la polizia turca, serviranno due mesi per assicurare Tell Abiad e creare una zona stabile dotata delle infrastrutture necessarie per il controllo dell’area, come una stazione di polizia e un ospedale. Nei giorni scorsi le tensioni sono esplose con un attentato ad Azaz, a nord di Aleppo, città controllata da milizie filo-turche. L'azione ha provocato la morte di un civile e il ferimento di altri 16. Due attentatori curdi sono stati immediatamente arrestati. Da allora, Ankara ha aumentato i controlli lungo la frontiera meridionale, temendo attacchi anche sul proprio territorio. Contemporaneamente continuano gli scontri anche alla periferia di Jarablus, a nord-est di Aleppo, una delle zone dichiarate sicure dal governo turco. Tali eventi sottolineano le difficoltà che il progetto della "zona di sicurezza" continuerà ad affrontare nella sua attuazione. (Tua)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..