TURCHIA-MALI
Mostra l'articolo per intero...
 
Turchia-Mali: Erdogan riceve omologo maliano Keita (2)
 
 
Ankara, 01 set 18:59 - (Agenzia Nova) - D’altra parte, negli ultimi cinque anni ad Ankara sono state inaugurate 22 sedi diplomatiche africane, che sono andate ad aggiungersi alle dieci già presenti nella capitale. Accanto alla sua espansione economica in Africa, la Turchia punta anche ad incrementare la sua presenza militare nel continente. È il caso, ad esempio, della base militare turca inaugurata nel settembre 2017 a Mogadiscio, in Somalia, che ospita più di 200 militari turchi incaricati di addestrare 1.500 militari dell’esercito nazionale somalo con l’obiettivo di formarne almeno 10 mila in vista del graduale ritiro dal paese delle truppe della missione dell’Unione africana in Somalia (Amisom). Inoltre l'Agenzia di cooperazione e sviluppo turca (Tika), incaricata di promuovere gli investimenti nei paesi in via di sviluppo, sta portando avanti i lavori di restauro sull'isola sudanese di Suakin per trasformare l'area in un centro culturale e turistico. I lavori, causa di tensioni con l’Egitto e i paesi del Golfo che temono la crescente influenza turca in Sudan, sono frutto di un accordo con il governo di Khartum e riguardano le moschee Hanafi e Shafi'i, di epoca ottomana, oltre che un vecchio edificio doganale. (Tua)
ARTICOLI CORRELATI
TUTTE LE NOTIZIE SU..