Esteri
Mostra l'articolo per intero...
 
I fatti del giorno - Africa sub-sahariana (3)
 
 
Roma, 12 set 12:00 - (Agenzia Nova) - Cooperazione: agenzie Onu, in Sud Sudan 6,3 milioni di persone non hanno certezza di un pasto sicuro - Nonostante un lieve miglioramento delle condizioni di sicurezza alimentare da giugno 2019, oltre la metà della popolazione del Sud Sudan, circa 6,35 milioni di persone, non ha la certezza di un pasto sicuro. È questo l'allarme lanciato dall’Organizzazione delle Nazioni Unite per l’alimentazione e l’agricoltura (Fao), il Fondo delle Nazioni Unite per l’infanzia (Unicef) e il Programma alimentare mondiale (Pam) nell’ultimo aggiornamento dell'Integrated Food Security Phase Classification (Ipc), pubblicato oggi. Secondo lo studio, il 54 per cento delle persone in Sud Sudan vive ancora in condizioni di grave insicurezza alimentare. Il rapporto stima inoltre che 10 mila persone attualmente affrontino un livello di insicurezza alimentare classificato come catastrofe (fase Ipc 5) con un'estrema mancanza di cibo, mentre 1,7 milioni sono in condizioni di emergenza (fase Ipc 4) e altri 4,6 milioni sono a livello di crisi (fase Ipc 3). La regione del Greater Upper Nile continua ad essere la più insicura dal punto di vista alimentare, seguita dalla regione del Greater Bahr el Ghazal, mentre quelle nella fase 5 di catastrofe si trovano a Yirol Est dell'ex stato dei Laghi e avranno bisogno di aiuti umanitari urgenti per salvare le vite delle persone colpite. (segue) (Res)
TUTTE LE NOTIZIE SU..