DIFESA
Mostra l'articolo per intero...
 
Difesa: Italia e Francia si contendono le commesse nel settore navale in Libano (6)
 
 
Roma, 11 set 18:53 - (Agenzia Nova) - La necessità di rafforzare le proprie capacità navali non riguarda soltanto il settore energetico. Il Libano, proprio per la sua natura intrinseca, caratterizzata da una varietà di confessioni religiose legate ad opposti attori regionali, si trova al centro dell’intricato panorama mediorientale. Non a caso, lo scorso luglio, Hariri ha ribadito la volontà di sviluppare le capacità navali per “mantenere l’autorità dello Stato sulle acque territoriali per contrastare le attività terroristiche, l’immigrazione illegale, il traffico di esseri umani e il contrabbando di beni illegali”. Una delle principali spine nel fianco dell’esecutivo di Hariri è il ruolo e l’operato del movimento sciita Hezbollah. Nei mesi scorsi, l’inviato di Israele all’Onu ha accusato le autorità libanesi di connivenza per l’uso del porto di Beirut come hub per l’arrivo di armi dall’Iran, per esempio. (segue) (Res)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..