VATICANO
 
Vaticano: addio ad Achille Silvestrini, il cardinale della Ostpolitik
 
 
Roma, 29 ago 14:16 - (Agenzia Nova) - E' morto questa mattina in Vaticano il cardinale Achille Silvestrini, legato alla stagione della “Ostpolitik” con i primi contatti con le comunità dell’Europa orientale orientale e con i governi comunisti durante la Guerra fredda. Aveva 95 anni e con lui “scompare una delle figure più rappresentative della diplomazia e in particolare della Segreteria di Stato vaticana della seconda metà del Novecento”, sottolinea il quotidiano “Avvenire”. Ininterrottamente nel Palazzo Apostolico dal 1953 al 1988 – al servizio di cinque Papi – ha ricoperto dal 1973 al 1979 la carica di vice e dal 1979 al 1988 quella di “ministro degli esteri” della Santa Sede. Terminò il suo servizio come cardinale alla guida della Segnatura Apostolica dal 1988 al 1991 e poi da prefetto della Congregazione per le Chiese Orientali fino al 2000. Come “capo della diplomazia” vaticana, Silvestrini guidò dal 1979 la Delegazione della Santa Sede per la Revisione del Concordato lateranense, conducendo le trattative con le autorità italiane fino alla firma dell'Accordo del 18 febbraio 1984. Innumerevoli le missioni diplomatiche da lui compiute da nel corso di quegli anni: da Buenos Aires, per la crisi delle Malvine-Falklands al Libano fino alla dalla Siria e alla Polonia nei turbolenti anni Ottanta. (Res)
ARTICOLI CORRELATI
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..